Milano Assoluti – Trionfa Ingargiola

Francesco Ingargiola è l’atleta che ha fatto sventolare il primo tricolore sul pennone più alto dell Mi.Co Fieramilanocity dove sono in svolgimento i Campionati Italiani assoluti  aggiudicandosi il titolo battendo per 15 a 12 Damiano Rosaello del gruppo sportivo Carabinieri. L’atleta del Club Scherma Jesi ed aggregato alle Fiamme Oro già nei quarti di finale aveva dimostrato di essere in perfetta forma quando ha eliminato con un netto 15 a 7 il  campione Andrea Cassarà del gruppo sportivo Carabinieri. In semifinale è toccato a Lorenzo Nista , del gruppo sportivo Aereonautica cedere il passo ad Ingargiola per 15° 12. Ha rimpinguare il bottino di medaglie per il Club Scherma Jesi sponsorizzato dall’UBI-Banca vi ha provveduto il giovane Tommaso Marini che ha conquistato la medaglia di bronzo. Marini nei quarti di finale aveva battuto con un netto 15 a 4 Andrea Baldini dell ‘Aeronautica per poi essere a sua volta visto sbarrare la strada per la finale da Rosatelli con il punteggio di 15/1!2. Più che le stoccate messe a far vincere Rosatelli hanno pesato due stoccate di penalità inflitte dall’arbitro a Marini per sostituzione del bersaglio con la testa. All’ atleta Jesino , data la sua altezza, viene spontaneo abbassarsi per adeguarsi all’avversario e questa posizione viene considerata una scorrettezza e quindi soggette al cartellino rosso che assegna una stoccata all’avversario. Un atteggiamento sul quale stanno lavorando i maestri per rendere il campione Jesino invulnerabile anche dalle penalità. Un podio dove spicca la superiorità della scherma Jesina ai massimi livelli nazionali con un ricambio generazionale dei campioni  con le parti invertite nel passato era un maestro che creava campionesse oggi sono delle maestre che creano dei campioni maschi. L’altro atleta del Club Scherma Jesi in gara, Leonardo Peralisi si è classificato  32°.

Nella 2* giornata d gare nella prova a Squadre cat. A1, l’equipe Jesine Composta da Tommaso Marini, Leonardo Pieralisi, Cesare Gaggiotti ed Enrico Pilli, guadagna un ottimo settimo posto che conferma l’A1.

No Comments

Post A Comment